Recupero - Torchio

Anticamente composta da due edifici divenuti col tempo una frazione unica
chiamata indifferentemente Recupero ( forse da Ricovero)
o Torchio ( forse perchè c'era un frantoio).

Di questa frazione si hanno notizie  fin dal 1569 e apparteneva al comune di Tregolo.
Nel 1786 abitano la frazione 22 persone.
Proprietaria della vecchia costruzione la famiglia Beretta.

 




 

Nel 1851 il parroco don Giuseppe Rimoldi (1842-1864), con lo "Stato d'Anime" fa un censimento della popolazione della parrocchia di Masnaga.
I comuni in quegli anni erano ancora tre: Tregolo, Centemero e Brenno.
Il comune di Tregolo comprendeva le frazioni di Masnaga, Palazzina, Sammarino,
Suella, Crotta, Recupero, Costa, Pettana, Cadrega.
Facevano parte della Parrocchia anche Baggero e Campo di Marzo del comune di Merone e Cibrone del comune di Nibionno.
Ecco i cognomi dei nuclei familiari di:

RECUPERO

Agliati, Borgonovo, Corti, Rigamonti, Riva, Rovelli, Spinelli, Viganò, Vismara.

 



 


Nel 1931 il prevosto, don Cristoforo Allievi (1927-1960), redige lo "Stato d'Anime",
vero e proprio censimento della popolazione di Costa Masnaga,
che terrà aggiornato per tutti gli anni che sarà alla guida della parrocchia Santa Maria Assunta.
Questo documento ci permette di stabilire quali nuclei familiari hanno risieduto dal 1931 al 1959
nella frazione Recupero coi rispettivi cognomi:

Brusadelli, Castelnuovo, Redaelli.

 

Disegni del Torchio-Recupero

 

 


Come si presentava la frazione fino al 1975


 

Delle ultime foto del 1975 non è rimasto nulla: la frazione Torchio-Recupero
è sparita dal novero delle frazioni di Costa Masnaga,
al suo posto è sorta una nuova abitazione.

nuova abitazione

Torna alla mappa