Patrioti
(Contenuti in allestimento)

 

L’Italia, coinvolta in conflitti e guerre, è stata costretta, fino al 1945, a servirsi dei suoi giovani, civili e militari, a difesa della libertà. Giovani strappati a famiglie, a paesi, alla vita quotidiana, per servire la Patria, in pace e in guerra.
Anche Costa Masnaga ha visto partire tanti giovani e, purtroppo, molti di questi non li ha più visti tornare!
A questi giovani che con tanto ardore hanno dato parte della loro gioventù e a volte la vita al loro Paese, dedichiamo questo ricordo
che non deve mai spegnersi, grande sia sempre la nostra riconoscenza a coloro che ci hanno permesso di vivere in un Paese migliore.
Anche in un passato più recente, in missioni all’estero, molti giovani hanno sacrificato la vita.
Ci auguriamo che il nostro Paese, in futuro, non abbia mai più bisogno di Eroi.

 

Antonio Redaelli: di Tregolo nato nel 1841.
Del 3° Reggimento Granatieri.
Morto in combattimento a Bauco il 28 gennaio 1861.
E' ricordato sulla lapide posta a Tregolo in piazza Carlo Bianconi.
 

Enrico Pizzagalli: di Costa.
Pronipote del parroco Pizzagalli.
Luogotenente di Cavalleria.
Due medaglie al valor militare e la croce di cavaliere dell'ordine di Savoia.
Morto il 20 marzo 1863 in uno scontro coi briganti ad Altamura di Bari.
E' ricordato sulla lapide posta a Tregolo in piazza Carlo Bianconi.
 

Francesco Negri: di Costa.
Sottotenente di Marina.
Morto, a22 anni, sulla nave ammiraglia Italia il 20 luglio 1866.
E' ricordato sulla lapide posta a Tregolo in piazza Carlo Bianconi.
 

Luigi Agliati: di Camisasca.
Del 2° Reggimento di Sardegna 16a compagnia, matricola 9787.
Morto il 24 giugno 1866, a 26 anni, a Monte della Croce, Villafranca.
E' ricordato sulla lapide posta a Tregolo in piazza Carlo Bianconi.
 
 

Giuseppe Brusadelli: di Tregolo nato nel 1873.
Soldato di Fanteria.
Richiamato nel 1896 e mandato in Africa.
Morto nella battaglia di Adua il 1° marzo 1896.
E' ricordato sulla lapide posta a Tregolo in piazza Carlo Bianconi.
 

Natale Pirovano: di Samarino nato nel 1873.
Soldato di Fanteria.
Richiamato e mandato in Africa.
Morto nella battaglia di Adua il 1° marzo 1896.
E' ricordato sulla lapide posta a Tregolo in piazza Carlo Bianconi.
 

Lapide Caduti


Tregolo




 









 

 

 

 

 

 

 

piazza Carlo Bianconi

 

 

 

 

 

 








 

 

 

 

 

     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     

 

 


15 Agosto 1937
I Reduci della guerra in Africa Orientale

 

Mario Rigamonti: nato a Costa Masnaga l'11 settembre 1909.
Fante, 441 BTG Terr. Mobile FTR  disperso in Russia il 19 gennaio 1943.
Nella foto di destra è il primo a destra.

           

Guerino Gerosa: nato il 15 gennaio 1916, morto sul fronte di Tobruk il 20 novembre 1941.

           

Enrico Castelnuovo: nato a Maggianico di Lecco il 18 aprile 1920.
Fante, 54 RGT-FTR, disperso in Russia il 12 novembre 1945.
Nella foto di destra è il primo in piedi a sinistra.

         




 

1945 Autorità civili e religiose coi Reduci

 


Abbiamo voluto inserire anche le fotografie, rinvenute nei cassetti, di quei militari dei quali non si conosce il nome.
Chi riconoscesse qualcuno di questi militari, ce lo comunichi che provvederemo a completarne il profilo, grazie.

 

         

Torna alla pagina Persone       Torna alla pagina Menu