Cimitero

Il Cimitero esisteva già dalla fine del 1500 ed era posto lateralmente
alla chiesa Parrocchiale.
Le sepolture  nel Cimitero non riguardavano i morti del momento ma i resti di quelli che erano stati sepolti nelle due chiese
(nella Parrocchiale sono sepolti molti Parroci) .
Dal 1804 i defunti non vennero più sepolti nelle chiese
ma direttamente nel cimitero.

Il 31 Ottobre 1896 la famiglia Beretta dona il terreno per
il nuovo Cimitero in località Samarino.

A sinistra la foto della Cappella Beretta, nel nuovo Cimitero benedetto
dal  Parroco D. Ambrogio Morè il 26 Dicembre 1897,
e a destra il periodico mensile "L' Edilizia Moderna" che ne descrive le caratteristiche.

Nel 1898 durante gli scavi furono trovati due anfore, di età romana,
di cui una contenente un vasetto. 
Il 3 Gennaio 1898 Frigerio Gaspare di Musico è il primo ad essere seppellito nel
nuovo Cimitero (il vecchio era stato utilizzato sino al 2 Gennaio 1898).
Nel Novembre 1957 viene benedetta una nuova area del Cimitero.

1960: in Cimitero per i funerali del Prevosto Don Cristoforo Allievi  

Nel 1961 la signora Eloisa Beretta comunica che la cappella Beretta in Cimitero
sarà lasciata in eredità alla Parrocchia per la sepoltura dei sacerdoti
e per la celebrazione delle S. Messa.
Sempre nel 1961 su parte del vecchio Cimitero si iniziò la costruzione
del nuovo asilo-oratorio femminile.

 

 

 

 

Il Cimitero nel 1981

 

2003: in Cimitero per i funerali del Prevosto Don Luigi Misani

 

2009: Cappella Beretta

 

2012 La Cappella Beretta e il Cimitero visti dal campanile

Torna alla mappa